Sono nel ricordo di molti cinquantenni  le passeggiate in campagna per mano a mamma o nonna, durante le fredde e limpide giornate invernali, per scoprire i primi fiori e raccogliere le “erbe di campo”. Erano momenti sia di “botanica familiare” sia di conservazione di tradizioni e di usanze che abbiamo rischiato di perdere. L’Istituto Agrario “D. Anzilotti” di Pescia ha fatto proprio il dovere di mantenere quella tradizione e, soprattutto, far capire ai giovani quanto alcune “povere” erbe di campo possano diventare commercialmente importanti,  essere  un naturale patrimonio per la salute, educare al gusto.

Per questo motivo sabato 6 e domenica 7 marzo 2010 saranno organizzate due giornate di informazione su questi “erbi”: nella mattina  del 6 gli studenti delle classi III  incontreranno esperti dell’Università di Pisa, del mondo del vivaismo e dell’alimurgia, che  spiegheranno le caratteristiche botaniche delle varie piante, indicando il loro utilizzo nella medicina e nella cucina.

Durante la domenica 7 l’iniziativa sarà aperta alla cittadinanza: la mattina sarà dedicata  inizialmente all’acquisizione di conoscenze basilari su queste erbe e sul loro utilizzo, poi ci recheremo nei tanti campi della scuola alla ricerca e alla raccolta concreta ed esperti ci aiuteranno a distinguerle. Alla fine tutti quanti degusteranno piatti tipici realizzati con erbe naturali: zuppe, frittate, torte salate ci insegneranno quanto i sapori semplici siano sicuramente i più gustosi.

Per l’occasione sarà allestita una mostra di piante spontanee commestibili in vaso e sarà presentato un antico erbario ottocentesco di proprietà della scuola.

admin

    Comments are closed.