Nemmeno la pioggia ieri ha interrotto la festa e l’afflusso di visitatori accorsi all’Istituto Tecnico Agrario per partecipare ai due giorni di Naturalitas, la mostra mercato dei prodotti del territorio che da sei anni rappresenta l’evento più impegnativo da organizzare per l’Anzilotti, ma anche quello che porta più soddisfazioni. “Frutto di un grande impegno e di un grande lavoro di squadra”, commenta la preside Becattini, “senza i quali non sarebbe possibile ottenere un risultato così sorprendente”. In effetti la scuola era affollata non solo da migliaia di visitatori che passeggiavano tra gli stand, facevano acquisti e degustazioni o semplicemente ammiravano il panorama di Pescia dalla collina di Ricciano: gli studenti erano al lavoro insieme agli espositori, o per aiutare i visitatori nel parcheggio, o come guide nei progetti didattici da loro stessi elaborati con l’aiuto dei docenti di indirizzo. Progetti belli e impegnativi, che hanno richiesto settimane di preparazione e hanno coinvolto le classi terze: una passeggiata storica nel vigneto per gli studenti dell’indirizzo di Enologia e Viticoltura (vestiti in abiti contadini), per illustrare come sono cambiate le tecniche vitivinicole dai primi del Novecento a oggi, e ricostruzioni di giardini e ecosistemi – l’agrumeto, l’ambiente palustre, la fattoria – per gli altri.

Molti gli espositori che ormai considerano Naturalitas, ex Floraviva, un appuntamento irrinunciabile del mese di aprile; e accanto alle vecchie conoscenze – produttori di miele, salumi, formaggi, olio, importatori di spezie, restauratori di mobili, librai, artigiani del legno – si sono visti anche volti nuovi: dal gelato artigianale alla cosmetica e integratori naturali, dai cibi per animali domestici, rigorosamente bio, alle tecnologie ecosostenibili. Un centinaio di stand, snodati lungo un percorso che toccava tutte le aree dell’Istituto, dal vigneto all’abetaia, dall’oleificio recentemente rimodernato all’oliveto in cui, per l’occasione, è stato predisposto un recinto per i cavalli. C’è stato spazio anche per l’esibizione degli sbandieratori e della banda del rione San Francesco, e per due incontri che hanno riscosso un buon successo di pubblico: quello con Andrea Massaini, della ditta Vannucci Piante, che illustrava il progetto della Nursery vegetale realizzata a Pistoia, e quello con i membri dell’ANAPOO (Associazione degli assaggiatori professionisti dell’olio di oliva), un mini-corso sull’assaggio dei vari tipi di olii.

Le tv locali, i siti internet di cronaca e informazione e gli organi di stampa hanno dato grande visibilità alla manifestazione, anche grazie al tam tam che si è creato grazie alle piattaforme virtuali e ai social network (Facebook, Instagram, Twitter e Google Plus) su cui rimbalzavano notizie, foto e commenti dei visitatori: a loro, a tutto il personale della scuola e agli studenti che hanno reso possibile questo bel fine settimana va il sincero ringraziamento della Dirigente Siriana Becattini.

Presto OnLine tutte le foto dell’evento Naturalitas

admin

    Comments are closed.