Presso il Centro polivalente “Mah, Boh, l’Officina delle Possibilità”, a Borgo a Buggiano, è iniziata la programmazione degli appuntamenti estivi col primo degli incontri di riflessione dedicati alla salute mentale, al teatro, alla letteratura e molto altro. Il primo di questi pomeriggi è stato dedicato agli studenti dell’istituto tecnico agrario “Anzillotti” di Pescia: sono stati premiati gli studenti della classe I G e l’alunna della IV G Margherita Matteoli vincitori del premio “Laura Cioci”, un concorso letterario dedicato ad una ragazza deceduta di anoressia nel 2014 e volto a sensibilizzare i giovani su questa drammatica malattia. Il premio è stato consegnato dall’associazione “Albatros” di Borgo a Buggiano, fondata dai famigliari degli utenti della Salute mentale. Presenti alla manifestazione, oltre i ragazzi premiati accompagnati dal loro professore di Lettere Giovanni Ricci, la sindaca di Massa e Cozzile Marzia Niccoli, il sindaco di Uzzano Riccardo Franchi, il direttore dell’Unità funzionale salute mentale degli adulti dottor Vito D’Anza e il direttore della Società della Salute dott. Claudio Bartolini. È intervenuto anche il vescovo di Pescia, monsignor Filippini, che collabora da tempo attivamente con il Mah, Boh!.

admin

    Comments are closed.